Le Mie (non) Gioie della Gravidanza.

le gioie della gravidanza Elinoe11

Chiamatele pure Gioie della Gravidanza, che io mi astengo.

Arrivata al settimo mese di gravidanza, non so se è l’età che avanza o le due belve da gestire ma vi posso assicurare che tutte queste Gioie ancora non le vedo.

Per carità, sono felicissima che tra poco più di 2 mesi nascerà Eva, ma ahimè che fatica!

Qualcuno m’incoraggia dicendomi che questo non è niente e il peggio deve ancora venire.

Io con la mia positività invece, credo che il tempo sistemerà le cose e una volta nata Eva, ognuno prenderà il suo posto.

La pancia cresce e dopo le nausee del primo trimestre, se nel secondo sono stata abbastanza benone, nel terzo si sono ripresentati diversi fastidi.

le gioie della gravidanza Elinoe11

Ma quali sono le mie gioie della Gravidanza, mi sto ancora domandando???

E’ iniziato il periodo che dovrei andare in maternità e invece (da libera professionista) mi tocca lavorare il doppio.

Se hai male a un dente, soffri come un cane perché non puoi prendere antibiotici e al massimo di imbottisci di tachipirina.  Che non da nessun risultato, tranne che un lieve sollievo momentaneo.

Se hai la bronchite da 1 mese e quindi non puoi curarla, te la tieni, sperando non peggiori. Perché oltre agli sciroppi omeopatici non c’è soluzione. E niente me la porterò avanti fino a Giugno!

Se hai il reflusso o difficoltà digestive, meglio non mangiare o mangiare poco e niente. Perché la maggior parte dei cibi sono sconsigliati.  E se ti capita di sgarrare una volta, maledici quella santa pizza che ti ha fatto passare una bella serata.

Se non hai avuto la Toxoplasmosi non puoi mangiare carne e pesce crudo.  Di conseguenza la maggior parte degli insaccati (escluso mortadella e prosciutto cotto) sono vietati. E visto che ho già sgarrato più di una volta, evito di andare a fare anche l’aperitivo con le amiche dove alcool e salame sono proibiti.

Se hai altri 2 figli piccoli da gestire, tra scuola, compiti, sport e tempo libero. Arrivi a sera che, non solo hai la schiena a pezzi, ma gli occhi si chiudono a modello tendina con tanto di segnaletica “THE END”.

Se hai un’attività da aprire tra 2 mesi, in prossimità del parto, e devi occuparti personalmente di lavori in cantiere, prenotazioni, personale, ordini, faccende burocratiche, marketing e imprevisti vari. Mi sorge spontanea una domanda: Ho mica ammazzato qualcuno?

Potrei continuare ancora un bel po’, ma non voglio annoiarvi.

A parte tutto, sono felice.  E volete sapere perché?

Perché tutto questo l’ho voluto io. Me la sono cercata. E credo che la gioia di un figlio non sia minimamente paragonabile ai fastidi e alle sofferenze momentanee che durano al massimo 9 mesi.

Poi volete mettere la soddisfazione di poter sfoggiare un bel pancione e di avere dei bei capelli più folti e robusti? Per non parlarle della pelle, liscia e luminosa. E delle unghie, che se non avessi il vizio di mangiare,  a quest’ora sarebbero più forti e resistenti.

A questo punto, direi che i malesseri e gli sbalzi d’umore possono anche passare in secondo piano. E te ne accorgi soprattutto quando vai a fare l’ecografia e vedi che tua figlia è perfetta. Sta crescendo bene e la senti muovere. Con le lacrime agli occhi capisci che tutto quello che ti sta capitando non solo è un grande miracolo,  ma è uno stato di grazia che solo chi è mamma può veramente comprendere.

le gioie della gravidanza Elinoe11

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: