Il ritorno a casa e I primi giorni con il bebè: cosa sapere.

primi giorni con il bebè Nuk Nature Sense Elinoe11

Primi giorni con il bebè, consigli e suggerimenti per viverli senza stress.

Dopo il parto, i primi giorni con il bebè sono forse uno di quei momenti tra i più delicati di tutta la maternità.

Partendo dal presupposto che il parto sia andato tutto bene, i postumi sono già di per sé, per la mamma, piuttosto impegnativi. Figuriamoci poi se c’è stata qualche complicazione.

Parenti, amici che chiamano, il neonato che piange, stanchezza fisiologica, appuntamenti, e quel particolare stato d’animo che caratterizza le neo-mamme.

Pur essendo al terzo figlio, posso garantirvi, che in questo caso l’esperienza non conta, le modificazioni ormonali del post-parto hanno colpito  anche questa volta.

Il cosidetto “baby Blues”, è quel particolare stato d’animo della mamma, tipico dei primi mesi successivi al parto. Caratterizzato da una maggiore sensibilità e predisposizione al pianto, comune di solito durante i primi 40 giorni del bambino. Un mix di emozioni contrastati che un momento ci fanno sentire al settimo cielo e l’attimo dopo completamente a pezzi e inadeguate.

Per affrontare senza stress i primi giorni con il bebè, vi elenco di seguito qualche consiglio che a me è stato molto utile:

  • chiedere aiuto senza vergogna
  • cercare di riposarsi il più possibile quando il bebè dorme
  • abbandonare l’idea di perfezione (essere sempre in ordine con trucco e parrucco)
  • non ascoltare i consigli di tutti ( o meglio prenderli con le pinze e decidere con la propria testa)
  • rimandare a domani quello che non siamo riuscite a fare oggi
  • non fare confronti con altre mamme
  • non giudicarsi
  • mantenere la calma (aiuterà anche il nostro bimbo ad essere più sereno)
  • pensare positivo  ( è solo un periodo e passerà presto)

Sull’allattamento mi voglio soffermare un po’ perché credo che sia la base del nostro benessere e porti tanti benefici anche al nostro bambino.

primi giorni con il bebè Nuk Nature Sense Elinoe11

Allattare: quello che c’è da sapere sul latte materno.

Nei primi giorni con il bebè, durante l’allattamento, si possono verificare delle complicazioni, come ragadi, mastiti, la montata lattea che non arriva o il latte che non ha sostanza.

Nonostante questi intoppi, provvisori, in cui ci sono passata anch’io vi dico solo di avere pazienza e cercare di riprovarci. Questo perché nessun altro latte è come quello materno e ci sono molteplici fattori che influiscono sia sulla crescita del neonato che sul nostro stato d’animo.

Perché è consigliato provare ad insistere con l’allattamento al seno:

  • è ricco di anticorpi e principi attivi naturali
  • è igienicamente perfetto
  • è sempre pronto all’uso
  • è sempre alla giusta temperatura
  • il flusso arriva sempre nella giusta quantità (più siamo rilassate e meglio è)
  • non costa nulla

Purtroppo pero’ ci sono dei casi in cui l’allattamento al seno non è proprio possibile. Come magari necessità personali o impegni di lavoro, e bisogna ricorrere  inevitabilmente al biberon.

Le regole per utilizzare un buon biberon:

Utilizzare innanzitutto un biberon adeguato alle necessità del nostro piccolo. Può sembrare banale ma una tettarella sbagliata può rendere più difficile la poppata e innervosire di conseguenza il neonato.

Di solito, prima dei 6 mesi, pediatri e specialisti sconsigliano  l’utilizzo del  biberon. Ma quando questo, per varie motivazioni, non è proprio possibile, NUK Nature Sense è in grado di sostituirlo. E’ consigliato in quanto la sua tettarella è studiata per garantire al bambino,un’esperienza di allattamento più naturale possibile al seno materno.

primi giorni con il bebè Nuk Nature Sense Elinoe11

 

Per questo mi sento di consigliarvi il nuovo biberon di NUK , il biberon più vicino alla natura. Perché scegliere NUK Nature Sense:

  • rende l’allattamento il più naturale possibile
  • la tettarella presenta tante piccole aperture come i dotti mammari e assicurano un flusso naturale e fluido

  • la punta extra soffice e flessibile si adatta alla bocca del bambino come il capezzolo materno

  • l’ampio appoggio delle labbra dona una sensazione naturale come il seno materno

  • aiuta a prevenire le coliche grazie all’innovativa valvola che permette il flusso continuo senza ingerimento d’aria

  • permette di combinare diversi alimenti

  • è raccomandato dagli esperti

  • è senza BPA

    Il biberon è disponibile in 2 misure da 150ml e da 260ml. Le tettarelle invece hanno fori differenti in base all’età del neonato ( 0-6 mesi e 6-18 mesi) e alla densità dei liquidi.

Post in collaborazione con NUK Nature Sense. 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: