Essere una mamma multitasking, una scelta o una necessità?

mamma multitasking elinoe11

Io, mamma multitasking per scelta.

Ci ho provato a fare solo la mamma, ma non ho resistito, non è nella mia natura. Non è stata una necessità economica, o forse in parte in fondo un po’ lo è stata, dato da quel grande desiderio di sentirmi libera, indipendente, autonoma e di non dover chiedere a nessuno.

Spesso noi donne, con la maternità, per vari motivi, ci sentiamo rispetto all’uomo, in dovere di accudire e crescere i nostri figli, assumendocene la piena responsabilità e trascurando così noi stesse, il nostro lavoro e i nostri obiettivi.

I primi anni del bambino è sicuramente così, perché il ruolo di mamma, difficilmente può essere sostituito dal papà, ma man mano che i bimbi crescono è sempre più necessario per il nostro benessere, prenderci cura di noi, inseguire i nostri sogni e cercare di incastrare al meglio tutti gli impegni di una mamma multitasking che deve anche essere contemporaneamente moglie, casalinga, lavoratrice e possibilmente felice.

mamma multitasking elinoe11mamma multitasking elinoe11

Secondo voi tutto questo è possibile e sopratutto si diventa mamma multitasking per scelta o per necessità? Secondo la mia esperienza un po’ per tutti e due i motivi, è vero che se una mamma non è costretta ad andare a lavorare, può benissimo stare a casa e prendersi cura dei figli, purché sia felice e sia la scelta migliore che desidera per la sua vita.

Io ci ho provato, per un breve periodo, (tra una gravidanza e l’altra)  ma sentivo che comunque mi mancava qualcosa, quello spazio che ogni mamma ha bisogna per sopravvivere: di sentirsi anche donna, amata, accettata, apprezzata e valorizzata per quello che è.

mamma multitasking elinoe11

Da questa necessità,  quasi 2 anni fa, è nato il mio blog Elinoe11 e sono diventata anch’io una mamma multitasking, non solo pannolini e biberon, ma una donna che oltre al mio lavoro stagionale, cerco di dividermi tra mille impegni per cercare di realizzare quello che è il mio sogno più grande.

Qual’è il mio sogno non ve lo posso ancora svelare, ma sicuramente non sto con le mani in mano aspettando che si avveri miracolosamente, la mia giornata è composta da 16 ore super attive in cui mi dedico non solo ai figli, occupandomi di loro a 360° come è giusto e naturale, ma anche, allo stesso tempo, (ora che vanno all’asilo e a scuola), alla mia crescita personale, al benessere psico-fisico, alla cura e alla bellezza, alla formazione per poter apprendere ciò che mi interessa raggiungere, sviluppare e migliorare.

mamma multitasking elinoe11

Spesso mi rendo conto che una giornata di 24H non basta, gli impegni e le necessità sono sempre troppi e mi ritrovavo alla sera sfinita con la testa addormentata sul computer.  Poi ho imparato a volermi bene, a dire basta lavoro dopo un certo orario e a concedermi almeno le 8 ore di sonno necessarie per essere carica,lucida e attiva durante il giorno. E anche quando non riesco a portare a termine un lavoro, la mattina seguente sarà in lista tra le prime cose da fare.

Una mamma multitasking moderna cerca sempre di arrivare dappertutto, e con qualche accorgimento sarà anche più facile,  basta essere realiste, tenersi un’agenda e pianificarsi gli impegni della giornata e infine,ogni tanto, anche  chiedere aiuto al papà, ai nonni o alla baby sitter, per staccare la spina e concedersi un po’ di divertimento e meritato relax.

mamma multitasking elinoe11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: