Ciao Nonna, da oggi sarai il nostro angelo custode.

angelo custode ciao nonna elinoe11

Qualsiasi nonna ha super poteri, tu che hai combattuto tante battaglie, ora goditi il paradiso.

Non è sempre facile dire addio ad una persona cara, ad una persona che ha significato più o meno tanto nella nostra vita. Una persona fragile, ma allo stesso tempo forte come un leone, una persona che ha saputo reagire davanti alla sofferenza, una donna che non si è mai arresa e in casa ha sempre “portato i pantaloni”, anche se all’occhio “doveva essere” diverso.

Una donna che ha vissuto grandi dispiaceri, che ha superato tante battaglie e alla fine si è arresa, perché ha deciso che forse era meglio andarsi a godere un po’ di paradiso.

angelo custode ciao nonna elinoe11

Lassù dove tutto è migliore, o per lo meno, glielo auguro, dove avrà finito di ingoiare rospi, di farsi in quattro per una vita che per lei, non è stata poi così felice e nemmeno tanto facile. Una vita di lavoro,sofferenze, di sacrifici, di restrizioni, di privazioni, una mentalità chiusa e se vogliamo considerata d’altri tempi.

Tu che ci facevi lo zabaione per merenda, sbattuto a mano per almeno 20 minuti, ogni giorno con le uova fresche delle tue galline. Tu che non ci compravi Nutella e merendine, perché 30 anni fa era un lusso, ma quel lusso che sapevi bene, per la nostra salute era meglio sostituire con ciambelle e crostate fatte in casa o ancora meglio pane e confetture di fichi del tuo albero.

Pochi anni ho potuto trascorrere con te, ma quanto basta per portare nel mio cuore i ricordi di un infanzia così diversa da quella che vivevo parallelamente e che ho vissuto successivamente. Tu mi hai trasmesso e mi hai fatto vivere un’infanzia fatta di cose semplici, di valori primitivi, di sentimenti autentici e profondi, di una nonna che mi ha amato incondizionatamente come ha potuto e me l’ha sempre manifestato secondo le sue possibilità.

angelo custode ciao nonna elinoe11

Una nonna speciale, che passava le sue giornate in campagna, con il suo fazzoletto in testa e le ciabatte interrate, viveva per il suo orto e i suoi animali, e quando era ora di ammazzare il coniglio e fare il brodo con il cappone, io mi impressionavo e mi giravo per non guardare.

Adoravo guardarla chiudere i cappelletti uno ad uno, tirare la sfoglia e fare i cassoni con le rosole raccolte insieme poco prima. Era per me un misto tra stupore e meraviglia, assistevo ad una scuola di cucina, a cui mi ripeteva ogni qualvolta: “impara, perché quando sarai grande toccherà a te.” Poi, sfogliava quel ricettario misterioso, scritto a mano e tappezzato con cura, che era per lei il suo più grande tesoro, che custodiva con gelosia e non voleva che nessuno lo toccasse.

angelo custode ciao nonna elinoe11

Il momento più bello, era quando mi diceva: ” facciamo un dolce“??? E io da bimba golosa, tutta fiera le rispondevo: ” si nonna,  facciamo i bomboloni con la crema“!!! E che bomboloni, ragazzi, dopo 20 ore di lievitazione, erano davvero unici ed inimitabili.

Ogni volta tornare dalla nonna, era per me un momento di pace, di quiete, un ritrovarmi in un’ambiente caldo e amorevole, fatto di attenzioni e abitudini insolite, di nuove scoperte e tante emozioni.

Un tuffo nel passato, nella mia infanzia, che non potevo non condividere, perché anche questo fa di me la persona che sono oggi. Quindi grazie nonna, grazie per tutto quello che hai fatto per me e con tutto il cuore ti auguro buon viaggio, e almeno li, di essere felice. Stavi soffrendo, e in fondo è giusto che tu, ora, ti riposa in cielo,  dove ci sarà una nuova stella e noi avremo un nuovo angelo custode.

Con tanto affetto, la tua Elenina.

angelo custode ciao nonna elinoe11

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: